Perché i cani non vanno abbracciati?

 cani-abbracciati

L’affetto di un cane può essere anche superiore rispetto a quello che si trasmettono gli esseri umani in maniera reciproca. Tuttavia, bisogna prendere alcuni piccoli accorgimenti per evitare che la situazione possa radicalmente cambiare e il nostro amico a quattro zampe si senta un po’ meno sicuro. In poche parole, i cani non vanno abbracciati e nelle seguenti righe vi spiegheremo il perché.

Eppure per un qualsiasi individuo è molto difficile resistere alla tentazione di abbracciare il proprio amato cagnolino. L’affetto va dimostrato in qualche modo, ma l’abbraccio non è sicuramente quello migliore, almeno per quanto riguarda tale creatura. Ma come mai succede una cosa del genere? Il dottor Stanley Coren cerca di rispondere al quesito sulla rivista Psicology Today. Coren si occupa quotidianamente di come si comportano i cani ed opera nella Università della British Columbia. Il risultato di questi particolari studi è alquanto sorprendente. Infatti, un cane diventa molto più ansioso e stressato mentre viene abbracciato dal suo padrone. Di conseguenza, questa misura è totalmente da evitare per fare in modo che l’animale resti pienamente tranquillo e sereno.

cani-abbracciati-2

Ma non è finita qui. Una creatura a quattro zampe si sente addirittura in trappola quando subisce un abbraccio. Il padrone raccoglie il cane in una sorta di vortice pericoloso, facendolo sentire come imprigionato. Il dottor Coren sottolinea altri elementi molto interessanti. Lo studioso ha ricordato qual è la prima azione istintiva che un qualsiasi esemplare canino mette in pratica per proteggersi dagli “attacchi”. Un cane “non mostra subito i denti, ma cerca di fuggire in qualsiasi modo”. Il medico ha aggiunto che l’animale si sente come se fosse bloccato e immobilizzato con un braccio, con conseguenze non proprio positive per il suo stato d’animo. Lo stress e la sofferenza aumentano e in alcuni casi si è costretti ad avere a che fare con autentiche scene di violenza. “In caso di ansia – aggiunge Coren – un cane può girarsi rispetto all’oggetto che gli dà fastidio o chiudere gli occhi, seppur in maniera parziale”.

Il fenomeno appare ancora più evidente se si sceglie di dare un’occhiata agli esempi presenti nella grande rete di Internet. Il professor Coren e la sua squadra di ricercatori hanno messo in evidenza quanto i padroni siano troppo abituati a stringere a sé i propri cani. Bisogna semplicemente andare su Google Immagini o Flickr per scoprire tutto un mondo fatto di cani insofferenti di fronte agli abbracci di chi li possiede. È sufficiente inserire le parole chiave “abbraccio cane”“amare un cane” “abbracciare un cane” per trovare una serie infinita di abbracci che vedono come protagonisti i migliori amici degli uomini. Quest’ultimo status non viene confermato nelle varie immagini disponibili. I comportamenti visti nelle foto appaiono inequivocabili, con diversi segnali che simboleggiano stress e insofferenza. Continua a pagina 2.

Pagina 1 di 2

About virginia

virginia