PER DORMIRE SONNI TRANQUILLI: COME PULIRE LE LENZUOLA

blogdilifestyle_20a908471142fb7b1e162d54b3b4812e
Sponsored links
3) COME PULIRE LE LENZUOLA

Lavare le lenzuola in lavatrice è un’operazione delicata e importante al tempo stesso, perché permette di dire addio agli acari e ai batteri che rimangono tra i tessuti e che prolificano soprattutto nelle stagioni fredde. Premesso che sarebbe consigliabile cambiare le lenzuola una volta ogni settimana, occorre ricordare che le lenzuola non sono capi molto resistenti, ed è questo il motivo per cui in lavatrice dovrebbero essere messe da sole o al massimo con degli asciugamani, prestando la massima attenzione in modo particolare al primo lavaggio, che potrebbe rovinarle o comunque far perdere loro del colore.

Anche per questo motivo non manca chi suggerisce un primo lavaggio con l’aceto bianco, evitando di impiegare qualunque genere di detersivo: l’aceto stesso, infatti, sarebbe in grado di evitare gli scolorimenti e di fissare il colore. Dopo il primo lavaggio, in ogni caso, la biancheria da letto deve essere lavata a 30 gradi, a 40 gradi o a 60 gradi, a seconda che si tratti di tessuti molto delicati, di capi colorati o comunque tanto macchiati e di capi di colore bianco.

Infine, nel caso in cui si abbia a che fare con delle lenzuola di pregio, magari decorate con dei ricami o con dei pizzi, il suggerimento è quello di metterle in lavatrice dentro un involucro retato, in maniera tale che possano essere protette da qualsiasi danno. Per l’asciugatura, poi, è sufficiente stenderle alla luce del sole.

Pagina 1 di 1