Mangia un avocado al giorno: ecco cosa accade al tuo corpo (vorrai provare)

seme-di-avocado

L’avocado è un frutto esotico incredibilmente ricco di vitamine, proteine e sali minerali. Si presenta con la forma di una piccola pera e al suo interno è contenuto un grosso seme, che di può facilmente far germogliare per ottenere una pianta ornamentale sempreverde. La polpa dell’avocado risulta particolarmente grassa e burrosa, ma il suo essere grasso deriva dal fatto di contenere grandi quantità di olio vegetale, assolutamente buono per la salute perché aiuta a diminuire il colesterolo del sangue e ci aiuta ad avere articolazioni sane e pelle elastica. Ecco i dati nutrizionali di 100 grammi di avocado, ovvero di un grosso avocado maturo a cui togliamo il nocciolo:

  • calorie: 231 kcal; acqua: 64 g; proteine: 4,4 g; grassi totali: 23 g (di cui colesterolo 0%); carboidrati: 1,8 g; fibre alimentari: 3,3 g
  • sodio: 2 mg; potassio: 450 mg (il doppio delle banane!); ferro: 0,6 mg; calcio: 13 mg
  • fosforo: 44 mg; vitamina A: 14,0µg; vitamina C: 18 mg; vitamina E: 6,4 mg

L’avocado aumenta il metabolismo e quindi aiuta il nostro corpo a bruciare calorie più velocemente. SCOPRIAMO DI PIU’ NELLE PROSSIME PAGINE >>>

avocado-a-fette

I benefici dell’avocado per la linea e la salute

Sostituendo l’avocado agli alimenti ricchi di grassi e zuccheri abbiamo uno spuntino molto nutriente che ci dà subito un senso di soddisfazione e sazietà e che ci aiuta a perdere peso più facilmente, senza sentire troppo il sacrificio della dieta. Oltre a questi effetti “estetici”, l’avocado è stato studiato a lungo dal dottor Abhimanyu Garg che ha dimostrato come in un gruppo di pazienti diabetici con i trigliceridi alti, mangiare avocado con una certa frequenza abbia portato ad una diminuzione dei trigliceridi nel sangue.

L’avocado infatti è ricco di grassi “buoni” e molto povero di zuccheri. Un altro studio messicano ha mostrato come l’avocado, sotto forma di salsa guacamole, abbassi non solo i trigliceridi ma anche il colesterolo. In questo studio, l’avocado non viene aggiunto alla dieta, ma va a sostituire i pasti e gli spuntini che contengono cibi dannosi, come panini con affettati. Solo così si ottengono buoni risultati.

avocado

I benefici dell’avocado per gli occhi e le articolazioni

L’avocado è un frutto ricco di alcune sostanze molto utili per gli occhi, non solo per mantenerli prestanti ma anche per aiutarli a restare alla larga da alcune gravi malattie, come la ma maculopatia degenerativa. L’avocado infatti contiene buone quantità di luteina e zeaxantina, due nutrienti fondamentali per gli occhi. Le articolazioni invece vanno a beneficiare del suo contenuto di omega3.

È ricco anche di antiossidanti e fitosteroli, tutte sostanze che aiutano il corpo a ridurre le infiammazioni: in caso di artrite, queste sostanze abbassano l’infezione e aiutano a lenire il dolore. Gli antiossidanti inoltre sono in grado di abbassare il rischio di tumore.

mangiare-avocado

L’avocado e i benefici per l’intestino

Grazie al suo contenuto di fibre, l’avocado permette di migliorare la digestione: le sue fibre non sono solubili e formano una massa che non viene digerita, ma attraversa velocemente il tratto intestinale senza decomporsi e aiuta tutto l’intestino a lavorare più rapidamente, con una notevole riduzione delle infezioni.

Oltre alla salute dell’intestino in sé, viene aiutata anche la sua capacità di assorbire solo i nutrienti buoni e di non produrre le tossine che il cibo rilascia in caso di stitichezza. Inoltre, grazie ai grassi dell’avocado, migliora in generale l’assorbimento delle vitamine liposolubili di tutti gli altri alimenti (vitamina A, D, E e vitamina K).

Pagina 1 di 1