La truffa della strisciata

truffa auto strisciata-2

Sponsored links

Il settore delle truffe stradali non entra mai in crisi: ogni giorno le forze dell’ordine scoprono nuovi tentativi di frodi, avendo la consapevolezza che i criminali e i malintenzionati individuano modi sempre più ingegnosi per derubare il prossimo. Tra le truffe più diffuse in queste settimane c’è la cosiddetta truffa della strisciata, nota anche con il nome di truffa della fiancata o truffa del sorpasso. Si tratta di una declinazione differente della truffa dello specchietto che ha già mietuto molte vittime: conoscerla e scoprirne i meccanismi permette di evitare di subirla, o comunque di stare in guardia e di prestare la massima attenzione mentre si circola in strada.

Il meccanismo della truffa della strisciata prevede che i truffatori circolino a bordo di un veicolo che procede molto lentamente, così da indurre la vittima che hanno adocchiato a sorpassarli. Quando la vittima è in fase di sorpasso, avverte un rumore piuttosto secco che giunge dal lato vicino a quello della macchina dei truffatori che sta per essere superata.

truffa-della-strisciata-1

Così, una volta concluso il sorpasso, con l’auto della vittima davanti a quella dei truffatori, i malintenzionati iniziano ad attirare l’attenzione di chi li ha appena superati, sia facendo gli abbaglianti che suonando il clacson: lo scopo è, ovviamente, quello di convincere la vittima predestinata a fermarsi, per verificare i danni dovuti ad un probabile urto tra i due mezzi.

Quindi la vittima – ovviamente ignara di tutto quel che sta per succedere – e i truffatori si fermano: uno dei due malintenzionati si avvicina all’automobilista e gli spiega che, nel corso del sorpasso, la sua auto è stata urtata. Ovviamente la conversazione si mantiene su toni cordiali e per nulla aggressivi: i truffatori devono dare l’impressione di essere persone oneste affinché la loro azione persuasiva abbia successo. Perché la commedia risulti ancora più veritiera, sia la fiancata della macchina dei truffatori che la fiancata della macchina della vittima risultano effettivamente segnate con una strisciata. Prosegue a pagina 2.

Pagina 1 di 2