IL SEGRETO DELLE TAZZE DI IKEA

1- INTRODUZIONE

TAZZA-IKEA-1 - Copia

Sponsored links

Tra i tanti prodotti che Ikea mette a disposizione dei propri clienti, non ci sono solo librerie impossibili da montare, armadi dai nomi improponibili e scrivanie pensate per rendere più efficace l’arredamento di uno studio, ma anche le tazze. Così come la maggior parte degli altri articoli che vengono proposti dal colosso svedese, anche le tazze si fanno apprezzare per il loro rapporto qualità prezzo più che vantaggioso e, più in generale, per una notevole praticità. Non solo: trattandosi di una soluzione ideata da Ikea, nascondono una particolarità che le distingue dagli oggetti comuni.

Così come i comodini di Ikea sono diversi dai comodini di altre marche, le sedie di Ikea sono diverse dalle sedie di altre marche, i tavoli di Ikea sono diversi dai tavoli di altre marche e così via, anche le tazze di Ikea sono diverse da quelle di altre marche. Ma come è possibile che un oggetto così semplice, per non dire banale e di uso comune sia differente da una marca all’altra? Nel caso delle tazze del brand svedese, l’aspetto che le distingue è rappresentato dal fondo, che è caratterizzato dalla presenza di vere e proprie scanalature. Ovviamente non si tratta di un elemento frutto del caso, ma di una scelta ben precisa. SCOPRIAMO QUALE DA PAGINA 2 >

2- PRIMA ANALISI

TAZZA-IKEA-1

Le scanalature che si possono osservare sul fondo delle tazze di Ikea ad alcuni potrebbero apparire un difetto, dal momento che le fanno sembrare rotte. In realtà così non è, anche perché questi prodotti fanno della resistenza il proprio punto di forza. Con il loro aspetto essenziale, esse si adattano agli impieghi più diversi, in cucina e non solo e possono anche essere messe nel forno a microonde. Si tratta, insomma, di oggetti di uso quotidiano che ormai sono entrati a far parte della nostra vita di tutti i giorni, compagne fedeli delle nostre colazioni e delle nostre merende.

Ogni volta che guardiamo una tazza Ikea, però, non possiamo fare a meno di notare quegli elementi bizzarri, quelle scanalature profonde che regalano loro un aspetto strano. Ebbene, la loro funzione non è solo estetica – anche perché si potrebbe discutere sulla resa visiva di un accorgimento di questo tipo – ma anche e soprattutto pratica. Le scanalature che si trovano nella parte inferiore delle tazze di Ikea hanno uno scopo ben preciso, ed è quasi sorprendente, anche se non impossibile da immaginare. Perché, quindi, in tutte le tazze è come se mancasse un pezzo di bordo?

3- SECONDA ANALISI

TAZZA-IKEA-2

La scelta stilistica che è stata adottata per le tazze di Ikea e che è visibile in tutti gli articoli, non è un accorgimento messo in pratica per rallentare la dispersione di calore, come qualcuno ha provato a ipotizzare in Rete e non serve nemmeno a impedire che la tazza resti appiccicata alla superficie su cui viene appoggiata. Questo dettaglio, invece, è stato progettato e messo a punto per assecondare le esigenze di coloro che utilizzano la lavastoviglie: si tratta, infatti, di un sistema concepito ad hoc in virtù del quale non si corre il rischio che l’acqua usata per il lavaggio rimanga a ristagnare sul fondo.

Proprio per la conformazione speciale della tazza, infatti, l’acqua è in grado di scivolare via grazie alle aperture che si trovano sul bordo. Chi avrebbe mai pensato che delle scanalature così semplici avrebbero garantito un effetto quasi miracoloso? Un ulteriore motivo per apprezzare la genialità del design di Ikea. Ovviamente, chi è abituato a lavare i piatti a mano può comunque approfittare dei vantaggi pratici assicurati da tazze realizzate in questo modo. Il colosso svedese si dimostra ancora una volta dalla parte dei suoi clienti, pronto ad assecondare le loro esigenze e i loro bisogni nel contesto domestico.

Pagina 1 di 1