Il robot umano è stato creato: sorride, commenta, risponde.. (Guardate il video, sembra di essere nell’anno 3000)

users-can-select-what-emotions-han-shows

Sponsored links

Il mondo della tecnologia non si ferma mai, così come va avanti il desiderio di sperimentare invenzioni sempre più sconvolgenti. L’ultima idea proviene dall’azienda americana Hanson Robotics e si chiama Han. Ma chi è Han? O meglio, che cos’è? Si tratta di un robot dalle caratteristiche umane, o quasi. Le differenze con un qualsiasi individuo che si incontra per strada appaiono piuttosto limitate. Esso è stato presentato in occasione del Global Sources Electronics Fair di Hong Kong e riesce ad interagire con grande semplicità con qualsiasi essere umano. È stato realizzato mediante un perfetto mix di carne e gomma e il suo volto non nasconde alcun dettaglio, comprese le piccole rughe. L’automa è in grado di compiere ogni tipo di movimento facciale. Tutto ciò grazie al modo in cui è stato costruito, con il capo posto su un busto trasparente. I motori che muovono il tutto sono più di 40 e riescono a rendere il robot sempre più umano.

han-robot-screenshot.630x360

Ma le caratteristiche rivoluzionarie di Han non terminano qui. L’androide è fornito anche di una particolare applicazione che consente il riconoscimento di chi lo circonda e permette una facile comunicazione. Come se fosse umano o quasi, appunto. Il robot riesce anche a chiacchierare, anche se fino ad ora si limita a discorsi semplici. A determinate domande, lui risponde in maniera puntuale e precisa, anche se ancora piuttosto meccanizzata. Ma si tratta comunque di un deciso passo avanti rispetto ai chatbot, i software che riescono a sostenere conversazioni molto intelligenti. Il contatto visivo con gli sta davanti non viene mai perso, e Han riesce anche a comprendere la mimica del suo interlocutore, rispondendogli a tono e con le espressioni giuste.

humanoid-robot-han

L’umanoide della Hamson Robotics ha ulteriori qualità rispetto a quelle già citate. Ad esempio, esso è in grado di dare una mano sostanziosa in numerose faccende che non richiedono obbligatoriamente un ragionamento da parte di un essere umano, come su un particolare posto di lavoro. Può essere perfetto per il corridoio di un museo. Ma le sue grandi capacità non terminano assolutamente qui. Han non vuole essere soltanto un prototipo estemporaneo, ma nel corso degli anni potrebbe assumere una certa rilevanza nella vita di tutti i giorni. Ma quali sono le idee che l’azienda intende mettere in pratica per l’uso di tale prodotto?

Esiste la possibilità che Han possa essere adoperato nel settore dell’istruzione e dell’educazione, oppure che diventi un perfetto assistente per gli ammalati e gli anziani. Inoltre, si pensa anche alla nascita di Eva, la versione femminile di Han dalle caratteristiche piuttosto simili. In sintesi, Han può costituire l’anticipazione di un futuro radioso nel mondo della robotica, sempre più pronta ad interagire con gli esseri umani grazie ad una tecnologia da urlo. I macchinari sembrano essere destinati persino ad avere un cuore pulsante al posto dei propri microchip.

Pagina 1 di 1