Ha iniziato mettendo del cartone sulla bici: l’ha trasformata in una “Porsche”!

costruire porshe da bici 2

1 – Introduzione

Le vie della creatività sono davvero infinite. Gli artisti non possono però fermarsi ad un’idea straordinaria, ma devono riuscire a metterla in pratica. Un uomo ha preso il telaio di una bicicletta e lo ha trasformato in un’automobile molto simile ad una Porsche. Vediamo rapidamente come la cosiddetta Porsche Bike ha preso forma, illustrando ogni singolo passaggio di un procedimento straordinario.

2 – Fasi costruttive

1. Tutto è iniziato dal telaio di un quadriciclo. Non proprio un modello di altissimo rango, ma che può essere trasformato in qualsiasi modo e con risultati più che esaltanti.

2. Ovviamente, l’ideatore non aveva alcuna intenzione di lasciare il proprio mezzo così com’era. Ha quindi preso un pezzo di cartone modellandolo sulle misure effettive del quadriciclo.

3. La Porsche Bike inizia a prendere forma, anche se siamo soltanto al suo stato embrionale. C’è ancora da divertirsi. Le prossime fasi nelle 3 pagine seguenti >

fase uno porsche bike

4. Adesso è giunto il momento di iniziare a costruire il telaio. Il creatore ha utilizzato delle semplici tubature per conferire una fisionomia più chiara al veicolo in via di costruzione.

5. La procedura va avanti con successo. Sono stati utilizzati diversi tubi in PVC, tenuti insieme con l’ausilio di una serie di nastri isolanti che potessero rinsaldarli. Quando il telaio è stato poi completato, la parte esteriore in cartone è stata rimossa e sono rimasti soltanto i tubi intrecciati tra loro in un effetto davvero esaltante.

6. Per rendere il quadriciclo ancora più simile ad una vera Porsche, è stato inserito persino l’alettone posteriore. La precisione è tutto in una realizzazione del genere, e tale concetto viene dimostrato anche dalla minuziosa installazione delle luci relative ai freni, senza ovviamente dimenticare gli immancabili fari anteriori.

fase due porsche bike

7. La Porsche Bike si sta rapidamente tramutando da sogno a realtà. Anche il bagagliaio inizia a funzionare al meglio, con l’opportunità di aprire e chiudere la portiera posteriore senza difficoltà e di contenere un ampio spazio interno.

8. Una vettura di questo genere non necessita di alcun motore. Infatti, essendo originariamente un quadriciclo, la Porsche Bike viene mossa tramite il movimento del conducente. O meglio, mediante le sue pedalate.

9. A questo punto, non resta altro da fare che rivestire l’intero veicolo con un foglio di cartone per attribuirgli la fisionomia che l’inventore aveva tanto desiderato all’inizio del suo fortunato progetto.

fase tre porsche bike

A tutto questo, bisogna aggiungere che ovviamente la Porsche Bike non necessità neanche di un litro di benzina o gasolio per poter essere alimentata. Un metodo straordinario per ridurre al minimo i costi di gestionee consentire ad una persona non proprio milionaria di sentirsi all’interno di una vettura tra le più lussuose della storia. Cosa dire? L’idea della Porsche fatta in PVC e cartone sempre davvero straordinaria?

Vedremo nei prossimi anni se qualche casa automobilistica sarà pronta a fare in modo che un esemplare di questo tipo possa entrare in listino, diventando fruibile ad un pubblico vasto ed amante delle auto di successo.

Pagina 1 di 1