Gli usi alternativi dei sacchetti di carta

Come si possono usare i sacchetti di carta del pane e del supermercato? Le opzioni a disposizione sono davvero tante: un possibile impiego alternativo, per esempio, è quello che prevede di adoperarli per coprire le macchie di cera sui vestiti o sui tappeti, per poi passarvi sopra, facendo attenzione a non bruciarsi, il ferro da stiro. Il calore che ne deriva fa sì che la cera si sciolga e, soprattutto, resti attaccata al sacchetto: a quel punto rimuoverla è un gioco da ragazzi. Non solo: i sacchetti di carta si rivelano molto utili per la pulizia dei fiori di plastica o di carta e in modo particolare per rimuovere la polvere che si crea tra i petali e le foglie. Basta mettere i fiori nel sacchetto con un cucchiaio di sale fino, chiudere il sacchetto e agitarlo per qualche secondo: una volta riaperto, i fiori saranno più puliti di prima.

Ovviamente, è necessario evitare di scuotere in modo troppo deciso; nel caso in cui non si abbia a disposizione il sale fino, si può adoperare senza problemi un po’ di bicarbonato di sodio. Ancora, i sacchetti di carta possono tornare molto utili per la pulizia e per la manutenzione della macchina, con particolare riferimento alla leva del cambio e al volante: è sufficiente avvolgerli con i sacchetti per evitare che la polvere si depositi e li sporchi. Sempre a proposito dell’auto, un sacchetto consente anche di proteggere il parabrezza in inverno e quando fa freddo, evitando che si formi il ghiaccio e che, quindi, possa essere rovinato. I sacchetti vanno aperti e collocati gli uni di fianco gli altri: per bloccarli, ci si può aiutare con i tergicristalli. Così facendo, anche dopo le gelate notturne non si dovrà perdere tempo per scrostare il ghiaccio dai vetri. Ecco, quindi, dieci possibili utilizzi alternativi dei sacchetti di carta: vale la pena di memorizzarli tutti.

1. Una volta utilizzati, i sacchetti vanno puliti – il che vuol dire privati delle eventuali briciole rimaste all’interno e appiattiti: per farlo, ci si può aiutare con qualche libro un po’ pesante. A questo punto, ogni sacchetto va ritagliato secondo la forma che più si gradisce: per ottenere lo spessore desiderato, il sacchetto va appoggiato su del cartone, per esempio ricavato dalla scatola degli spaghetti; dopodiché non c’è altro da fare che decorare il tutto come si vuole per ottenere dei biglietti.

2. I sacchetti di carta, come si è visto, possono essere riutilizzati anche per eliminare le macchie di cera, per esempio quelle che si formano su un tappeto o su una tovaglia per colpa di una candela che si è sciolta.

3. Per pulire i fiori di plastica, basta metterli in un sacchetto di carta con un po’ di sale fino e scuoterli per alcuni secondi: il risultato è quasi sorprendente.

4. In estate e comunque quando fa molto caldo, i sacchetti di carta permettono di non dover avere a che fare con la leva del cambio e con il volante bollenti dopo aver lasciato la macchina al sole.

5. Per evitare che in inverno si formi il ghiaccio sul parabrezza, si possono appoggiare sul vetro dei sacchetti di carta fermandoli con i tergicristalli per evitare che volino via.

6. I sacchetti sono perfetti anche per la cottura al vapore delle verdure: una volta collocati nella vaporiera gli ortaggi, va messo un sacchetto al di sopra del cestello, per poi mettere il coperchio. Con questo accorgimento, la cottura si velocizza e in più le verdure risultano più gustose.

7. I sacchetti di carta possono essere impiegati per far seccare le erbe aromatiche, ma anche i fiori allo scopo di ottenere un pot-pourri.

8. Si possono riciclare i sacchetti di carta impiegandoli per raccogliere da terra i bisogni degli animali.

9. Mettendo un po’ di lavanda in un sacchetto e collocando quest’ultimo in un sacchetto, si ha a disposizione un eccellente deodorante.

10. Infine, i sacchetti di carta sono perfetti per assorbire l’unto in eccesso dei fritti.

Pagina 1 di 1