Fare il bagno dopo aver mangiato: quanto occorre aspettare?

quanto-bisogna-aspettare-per-fare-il-bagno-dopo-mangiato

Sponsored links

1- INTRODUZIONE

Fare il bagno subito dopo aver mangiato è proibito dalle mamme e dalle nonne di tutta Italia: è uno di quegli insegnamenti che caratterizzano la nostra infanzia e che, ovviamente, non dimentichiamo anche una volta cresciuti. Ma è davvero così pericoloso immergersi in acqua dopo aver pranzato o comunque introdotto degli alimenti nel nostro organismo? Se chiediamo alle nostre mamme, la risposta sarà affermativa: secondo la saggezza popolare, devono essere trascorse almeno tre ore dall’ultimo pasto prima di poter andare in acqua. Il motivo va individuato nel rischio di essere vittime di una congestione. Viene da chiedersi, a questo punto, cosa sia di preciso una congestione: in sostanza, si tratta del blocco della digestione, che è causato dalla differenza di temperatura – o sbalzo termico, che dir si voglia – con cui si ha a che fare (cioè la differenza tra la temperatura del corpo e la temperatura dell’acqua, che ovviamente è più bassa).

Per altro, non è detto che la congestione possa derivare unicamente da un bagno in acqua: la stessa cosa si può verificarFare il bagno dopo aver mangiato: quanto occorre aspettare?Fare il bagno dopo aver mangiato: quanto occorre aspettare?e anche se si passa da un locale molto caldo ad un ambiente in cui l’aria condizionata è forte, o semplicemente se si beve una bibita particolarmente fredda. Appare curioso, ad ogni modo, che questa famigerata – e tutta da verificare – regola delle tre ore sia quasi esclusivamente una prerogativa italiana: negli altri Paesi, infatti, al massimo si consiglia di attendere un’oretta. Chi ha ragione? CONTINUA DA PAGINA 2 >

Pagina 1 di 2