COME RICICLARE I BARATTOLI DI LATTA

BARATTOLI-LATTA-3

1- INTRODUZIONE
I barattoli di latta che contengono gli alimenti – come per esempio le conserve di pomodoro, ma anche la frutta sciroppata, i legumi cotti al vapore e così via – possono essere riciclati in tanti modi differenti: una volta che è stata rimossa la loro etichetta, non bisogna fare altro che lavarli con cura sotto l’acqua corrente e poi asciugarli per avere a disposizione dei contenitori che possono essere trasformati in una grande varietà di oggetti, a seconda della propria fantasia e delle proprie ispirazioni.

Tra poco, per esempio, scopriremo come fare per ricavare dai barattoli un intero set porta penne, ma in realtà le idee che possono essere messe in pratica sono davvero tante: perché non creare un porta nastro su più livelli? In questo caso è sufficiente realizzare, lungo la superficie curva del barattolo, tre fori con l’aiuto di un trapano: i buchi devono trovarsi alla stessa distanza l’uno dall’altro. Poi si copre la superficie con un po’ di nastro di carta vicino al buco che si trova in mezzo e a quel punto si inseriscono i nastri – uno per ogni foro, ovviamente -. Ma se invece volessimo creare il set porta penne, di quali materiali avremmo bisogno?
2- COSA OCCORRE PER RICICLARE I BARATTOLI DI LATTA

BARATTOLI-LATTA-1

Al di là dei barattoli da riciclare, per creare un set porta penne dovremo tenere a portata di mano un po’ di colla vinilica, dei colori acrilici (o della vernice spray) e un paio di forbici. Insomma, niente che di solito non si abbia già in casa. Come si può notare, un semplice barattolo in latta può essere fonte di ispirazione per un gran numero di idee: magari si potrebbe pensare a un porta oggetti per il bagno. In tale circostanza sarà necessario togliere la parte inferiore e quella superiore del barattolo, per poi attaccarvi un cuscinetto; in assenza di questo, può andare bene anche una striscia adesiva.

A questo punto, è già tutto pronto: non c’è altro da fare che collocare il barattolo dove si vuole in bagno. E se si pensa che la latta in alto e in basso potrebbe risultare pericolosa, per non correre il rischio di tagliarsi è sufficiente ricorrere a un pezzo di carta vetrata, con la quale smussare gli angoli. La cautela è sempre indispensabile, ma ciò è vero anche quando si aprono i barattoli per mangiarne il contenuto! Ma torniamo al set porta penne: ecco quali sono i passi da seguire per crearlo. 

3- COME FARE PER RICICLARE I BARATTOLI DI LATTA

BARATTOLI-LATTA-4

Uno dei modi più semplici e più efficaci per riciclare i barattoli di latta consiste nel dipingerli per trasformarli in porta penne. Per quel che riguarda la scelta dei colori, è preferibile adoperare della vernice spray, ma in alternativa si possono impiegare anche dei colori acrilici. Nel momento in cui la pittura in superficie è totalmente asciutta, si può procedere con una decorazione speciale, a seconda dei propri gusti e delle proprie esigenze: una proposta è quella di tagliare dai rotoli di carta assorbente o dai tovaglioli dei motivi floreali o degli altri disegni, per poi farli aderire sul barattolo con l’aiuto di un po’ di colla vinilica, eventualmente mescolata con dell’acqua.

Dopo aver usato la colla anche sul pezzo di legno, lo si appiccica al barattolo. Nel caso in cui i barattoli siano più di uno, si ha a disposizione un vero e proprio set di contenitori per conservare non solo le penne, ma anche le matite, i pennarelli e tutti gli altri oggetti di cancelleria di cui si potrebbe avere bisogno in un ufficio. Ideale sia per il lavoro che per la casa, questo set realizzato con i barattoli riciclati può trovare posto anche nella camera di un bambino, così da garantire un po’ di ordine.

Pagina 1 di 1