Come postare un’intera villa di una tonnellata e mezzo (Il video)

Ricordiamo, infine, che hanno collaborato a questa operazione con la ditta Iten, l’architetto Giulio Cereghetti e l’impresa svizzera di costruzioni “Antonini e Ghidossi”, che si è occupata di realizzare il progetto.

I precedenti spostamenti

Per la ditta Iten, lo ricordiamo, non si tratta della prima operazione di traslazione: già nel 1973, infatti, trasferirono di 150 metri la Pietra del Diavolo di Göschenen (200 tonnellate) allo scopo di fare spazio alla galleria del San Gottardo, mentre 4 anni fa è stato portato a termine lo spostamento della Maschinenfabrik di Oerlikon, un edificio amministrativo di circa 6.200 tonnellate. Al confronto il dislocamento di Villa Carmine deve essere stato un vero e proprio gioco da ragazzi!

Pagina 3 di 3