Come fare il doppione delle chiavi gratis

Fare il doppione delle chiavi è un’incombenza a cui non ci si può sottrarre per questioni di sicurezza: nel caso in cui dovesse essere smarrito il mazzo principale, infatti, non si potrebbe fare a meno di ricorrere alle chiavi di riserva, per entrare in casa, per aprire il box, per chiudere la cantina e così via. Anche per le chiavi della macchina, poi, è fondamentale avere a disposizione un duplicato. Non è un caso che diversi costruttori di auto consentano l’inoltro di una chiave che deve essere ricodificata: per fare in modo che ciò avvenga, bisogna richiedere la copia direttamente al produttore, ricordando di comunicare anche il numero di telaio. A quel punto si riceve la copia che poi può essere ricodificata. Un’alternativa può essere individuata nel cosiddetto codice meccanico: nel momento in cui il veicolo viene comprato, le chiavi sono accompagnate da un cartellino che contiene un codice con cui la copia della chiave può essere duplicata e codificata. Nel caso in cui si smarrisca questo codice, non ci sono problemi né inconvenienti da temere: per recuperarlo è sufficiente contattare la casa madre e indicare il numero di telaio. In alternativa, si può procedere con la lettura della centralina del mezzo. Ancora, volendo, esiste la possibilità di realizzare un duplicato della chiave con la lettura della serratura: in questo caso, però, il procedimento è un po’ più lungo, in quanto la serratura deve essere smontata. Ad ogni modo, anche questo duplicato va ricodificato: per farlo bisogna inserire un codice Pin in modo da accedere alla centralina della macchina.

A seconda del metodo che si sceglie, il costo del duplicato delle chiavi della macchina può variare: si va da poche decine di euro per arrivare a cifre un po’ più significative. Il consiglio è, pertanto, quello di chiedere un preventivo in anticipo.  Ovviamente, quando si è alle prese con le chiavi di casa, non c’è alcuna ricodifica da fare: è tutto meccanico e non c’è niente di elettronico. Di solito per ottenere i doppioni ci si rivolge ad una ferramenta: il che comporta un certo dispendio di tempo e, soprattutto, di denaro. Se è vero che per una chiave il costo può essere limitato, quando le chiavi iniziano a essere tante ecco che le spese cominciano a lievitare. Ma, d’altro canto, non si può proprio rinunciare ai doppioni. La soluzione da mettere in pratica, pertanto, è quella di dedicarsi al fai da te e di occuparsene in prima persona, con un metodo che occupa davvero pochissimi minuti ed è letteralmente a costo zero. Ecco, quindi, un modo per realizzare da soli il doppione delle proprie chiavi: in modo semplice e rapido ma, soprattutto, senza spendere niente.

Per prima cosa, è necessario procurarsi un accendino, con il quale bisogna scaldare la chiave che si vuole duplicare fino a quando non si annerisce. A questo punto, sulla parte bruciata deve essere messo un po’ di nastro adesivo: così facendo, si forma un’impronta. Dopodiché occorre mettere il nastro adesivo, su cui è rimasta impressa l’impronta, sopra il coperchio di una lattina in alluminio (quella della cola o delle bevande energetiche, per esempio, ma anche quella del tonno sott’olio, dei crauti, del mais o di qualsiasi altro cibo in scatola). Prestando la massima attenzione possibile e cercando di non farsi male, con l’aiuto di un paio di forbici si ritaglia la sagoma della chiave rimasta sul coperchio: a questo punto, il doppione è pronto.

Come si può notare, nel giro di pochi secondi si è raggiunto l’obiettivo desiderato e la chiave così realizzata è pronta per essere utilizzata. L’unico accorgimento che è bene ricordare è che il materiale con cui è fatta questa chiave è meno resistente rispetto alla chiave originale.

About virginia

virginia