COME COSTRUIRE DEI VANI SOTTO IL LAVELLO IN CUCINA

1- INTRODUZIONE

COME-COSTRUIRE-DEI-VANI-SOTTO-AL-LAVELLO-DELLA-CUCINA-1

Sponsored links

Avere la possibilità di usufruire di vani porta oggetto nello spazio situato sotto il lavello della cucina consente di avere sempre a portata di mano ciò di cui si potrebbe avere bisogno per le pulizie e per lavare i piatti: non solo il detersivo, ma anche del succo di limone o dell’aceto, ideale per chi preferisce i metodi di pulizia naturali e ovviamente spugne e stracci vari. Non solo: grazie a questa soluzione, è facile ridurre gli ingombri, un’opportunità da non sottovalutare soprattutto per chi ha a che fare con una cucina molto piccola, in cui ogni singolo centimetro quadrato deve essere sfruttato il più possibile.

Per altro, nella maggior parte delle cucine lo spazio che si trova sotto il lavello non viene sfruttato e risulta pertanto inutile: la colpa può essere anche del fatto che si tratta di un angolo scuro e magari un po’ trascurato, con la conseguenza che finisce per essere sporco. Insomma, può rappresentare un vero e proprio problema, la cui soluzione va individuata nella progettazione e nella realizzazione di vani da collocare: vassoi estraibili che hanno il pregio di garantire il massimo della comodità, realizzati in modo da scorrere sui binari in maniera estremamente semplice.

2- COSA OCCORRE PER COSTRUIRE DEI VANI SOTTO IL LAVELLO IN CUCINA

COME-COSTRUIRE-DEI-VANI-SOTTO-AL-LAVELLO-DELLA-CUCINA-3

Vani di questo tipo si basano sull’impiego di cuscinetti a sfera: è questo il segreto che consente loro di poter essere estratti e mossi avanti e indietro senza problemi. Naturalmente, volendo è possibile realizzare i vassoi in casa, a patto di sapere come fare. Di cosa si ha bisogno? In primo luogo è necessario procurarsi un po’ di compensato: lo si può trovare in qualsiasi deposito di legname o, ancora più facilmente, in un negozio specializzato nel bricolage.

Oltre al compensato, poi, servono i cuscinetti a sfera: anche questi sono reperibili senza problemi, per esempio su Internet, ma anche in qualsiasi centro di articoli per la casa. A questo punto non resta altro da fare che tenere a portata di mano tutti gli attrezzi che potranno tornare utili per mettersi al lavoro e cioè un po’ di colla a presa rapida – più efficace della classica colla vinilica -, un trapano per realizzare tutti i fori del caso e le viti da inserire nel compensato. A proposito del legno, ci sarà bisogno ovviamente di un seghetto per tagliarlo, ed eventualmente di un pezzo di carta vetrata per eliminare tutte le imperfezioni e tutti i residui derivanti dal taglio. Ora ci si può dedicare alla costruzione dei vani.

3- COME FARE PER PER COSTRUIRE DEI VANI SOTTO IL LAVELLO IN CUCINA

COME-COSTRUIRE-DEI-VANI-SOTTO-AL-LAVELLO-DELLA-CUCINA-4

Il primo compito è quello di prendere le misure dello sportello situato al di sotto del lavandino della cucina: occorre verificare, inoltre, se siano presenti degli ostacoli (come per esempio i tubi di scarico o altri elementi idraulici) per evitare che, una volta che lo sportello è chiuso, i vani vadano a colpirli. Dopo aver controllato anche l’ampiezza dello spazio a disposizione, ci si può dedicare al taglio dei pezzi di compensato, scegliendo le misure di cui si pensa di aver bisogno. Con il trapano si forano gli angoli in cui poi dovranno essere messe le viti.

Il consiglio è quello di conferire ai vani una base quadrata, ma naturalmente ognuno è libero di optare per la soluzione che ritiene più in linea con le proprie esigenze. Quando i pezzi di legno sono pronti e assemblati, non c’è altro da fare che utilizzare i cuscinetti a sfera in modo che i vassoi possano scorrere sopra di essi. Per concludere l’operazione si può usare la colla, ma in alternativa chi ne ha l’opportunità può fare ricorso anche a un paio di strati di poliuretano, materiale che ha anche il pregio di rendere le pulizie successive molto più agevoli e più efficaci.

Sponsored links
Pagina 1 di 1