CHE COSA FARE CON L’AGLIO GERMOGLIATO

1- INTRODUZIONE

AGLIO-GERMOGLIATO-1

Sponsored links

Se si pensa che l’aglio, una volta germogliato, sia destinato a essere buttato nella spazzatura si sta commettendo un errore grave: esso, infatti, può essere utilizzato senza problemi. Ma non solo: stando ai risultati di uno studio che è stato realizzato dall’American Chemical Society e che è stato pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, è proprio nel momento in cui comincia a germogliare che l’aglio acquisisce il maggior numero di proprietà benefiche. Insomma, se è vero che già in condizioni normali questo ingrediente ha il merito di consolidare il sistema immunitario e vanta preziose proprietà anti batteriche, al punto che lo si può ritenere un vero e proprio antibiotico naturale, quando germoglia tutti questi suoi pregi si amplificano.

Vale la pena, allora, di imparare a impiegare l’aglio germogliato: non è un caso se nell’antica Grecia c’era l’abitudine, per gli atleti che erano in procinto di partecipare alle Olimpiadi, di masticare uno spicchio di aglio con lo scopo di aumentare le prestazioni. Lo stesso Ippocrate, che è considerato il padre della nostra medicina, lo prescriveva come soluzione a una grande varietà di disturbi e di malattie, dalla stanchezza ai problemi di respirazione. CONTINUA DA PAGINA 2 >

Pagina 1 di 3