A cosa serve questo cilindro nel tuo caricatore? [La risposta non è ovvia]

alimentatore

Sponsored links

I misteri della tecnologia:

Basta entrare in un ufficio  qualsiasi di una delle nostre città per rendersi conto degli innumerevoli misteri della tecnologia, grande e  potente applicazione  contemporanea  ancora in parte sconosciuta alla maggioranza degli individui. Impressionante è la quantità dei fili elettrici e  dei cavi di collegamento che vediamo attaccati agli apparecchi, ai  personal computer, alle stampanti , agli scanner, ai monitor,  in un arzigogolo fantascientifico di intrecci e collegamenti da macchinari a prese elettriche,  tale da destare l’invidia di una provetta parrucchiera chiamata ad allestire chiome e chignon  delle  signore in occasione di  ricorrenze importanti.

Tutto ciò che ci circonda è costituito da energia, senza la quale nella realtà nulla funziona e la tecnologia abbisogna di molta  energia elettrica per soddisfare le nostre esigenze. Abbiamo imparato ad inserire le prese, a collegare le apparecchiature e ad usarle, anche con perizia ed in modo produttivo. Restano alcuni misteri della tecnologia, tuttora insondabili.

carica-pc

Fili elettrici e cavi di collegamento

Il rame e l’alluminio, metalli dotati di una resistenza elettrica molto bassa vengono impiegati nella costruzione di cavi elettrici come fili conduttori di energia. Attraverso i cavi energia  transita energia elettrica, mentre nei cavi delle telecomunicazioni passano informazioni mediante campi elettromagnetici. Rame ed alluminio vengono protetti da rivestimenti isolanti  in tutta la loro lunghezza.

Cosa sono i piccoli cilindri sui cavi di collegamento?

Avete mai notato sui cavi di collegamento la presenza di piccoli cilindri posti vicini ad una delle estremità? Sapete cosa sono e a che cosa servono? Pur utilizzando quotidianamente strumenti alimentati da cavi di collegamento, lo ignoriamo.  I piccoli cilindri svolgono una funzione importantissima e sono stati inventati nel secolo scorso dallo scienziato Mihajlo Idvorosky Pupin.  L’ARTICOLO CONTINUA A PAGINA 2 >>>

Pagina 1 di 2